La soluzione ermetica per eccellenza

News

Cerca

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newlsetter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità.

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Cassonetti di protezione IP56 per applicazioni in ambienti particolarmente critici

I trasformatori isolati in resina e a secco non sono adatti per l’installazione all’esterno, a meno che non siano protetti da un cassonetto di protezione che può essere realizzato con lamiera decapata o zincata (ma anche in alluminio) e secondo il grado di protezione richiesto.

In alcuni ambienti particolarmente umidi o con la presenza di sostanze altamente corrosive, quali industrie o aree con condensazione pressoché permanente, con alto inquinamento o nelle miniere, la protezione suggerita dovrebbe essere totale. In questo caso il cassonetto di protezione deve risultare ermetico, ossia a tenuta stagna, anche se questo comporta alcune limitazioni di funzionamento del trasformatore stesso, come per esempio il fatto di non essere adottabile per potenze troppo elevate.

Per conto di Siemens, una tra le più grandi aziende elettrotecniche del mondo, GBE realizza già diversi anni dei cassonetti altamente speciali fino a gradi di protezione proibitivi: IP55 e IP56. Questi cassonetti sono realizzati con gli stessi criteri costruttivi di una cassa di contenimento per trasformatori in olio. Sia la struttura di base che i pannelli ed il tetto sono ancorati alla struttura portante con guarnizioni a tenuta stagna per l’esterno e protette contro i raggi UV. Ovviamente lo smaltimento del calore prodotto dal trasformatore avviene mediante la superficie esterna del box e dei pannelli. Per tale motivo è necessario un sovradimensionamento del trasformatore e una riduzione delle temperature di funzionamento dello stesso. Mediante un calcolo analitico che tiene conto delle perdite totali del trasformatore a regime, della superficie totale del box e del coefficiente di smaltimento per m² estrapolato da ripetute misure e prove, si ottiene il salto termico tra temperatura interna al box e temperatura esterna. Per potenze elevate e per compattare al massimo le dimensioni del box, i pannelli sono provvisti di onde che ne aumentano la superficie di smaltimento.

I risultati ottenuti, frutto di un’esperienza pluriennale, sono eccellenti. Ricordiamo che il grado di protezione IP56 deve garantire la protezione contro la polvere, ma soprattutto contro getti d’acqua potenti.


News

Cogenerazione di calore ed energia attraverso i rifiuti

  • 31 Agosto 2021

GBE ha collaborato alla realizzazione di un impianto all’avanguardia in Gran Bretagna Grazie alla capacità di garantire elevati standard di qualità, GBE anno dopo anno continua a costruire nuovi rapporti di collaborazione con aziende leader nella distribuzione e nella produzione dell’energia. Nel 2020 GBE ha collaborato con uno dei fornitori più importanti di energia rinnovabile […]

Continua

House Organ GBE / Edizione 2021

  • 4 Maggio 2021

  È finalmente online la nuova edizione dell’House Organ GBE. Per scoprire le novità e gli aggiornamenti in campo tecnico, i traguardi raggiunti nonostante le sfide di un anno particolarmente difficile, le forniture più rilevanti del 2020 e le collaborazioni con grandi partner per progetti degni di nota, Vi invitiamo a scaricare l’House Organ GBE […]

Continua

Trasformatori Eco 3+ con nucleo amorfo

  • 17 Marzo 2021

Trasformatori Eco 3+ con nucleo amorfo A partire dal 1° luglio 2021 tutti i costruttori di trasformatori dovranno attenersi rigorosamente alla produzione di trasformatori classificati con il termine Tier 2, fatta eccezione per alcune applicazioni, come prescritto nel regolamento N° 548/2014 con Fase 2. GBE da oltre 10 anni propone, tra i suoi prodotti, trasformatori […]

Continua
© 2014 GBE S.p.A Stabilimento e sede legale: Via Teonghio, 44 - 36040 Orgiano - Vicenza - Italy Capitale Sociale: Euro 1.000.000,00 i.v. P. I.V.A./CF IT02829300249 - REA 278537 - Registro Imprese Vicenza 26501/2000 Privacy policy