Cogenerazione di calore ed energia attraverso i rifiuti

News

Cerca

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newlsetter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità.

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

GBE ha collaborato alla realizzazione di un impianto all’avanguardia in Gran Bretagna

Grazie alla capacità di garantire elevati standard di qualità, GBE anno dopo anno continua a costruire nuovi rapporti di collaborazione con aziende leader nella distribuzione e nella produzione dell’energia. Nel 2020 GBE ha collaborato con uno dei fornitori più importanti di energia rinnovabile del Regno Unito, specializzato nella realizzazione di impianti per la produzione di energia dai rifiuti, sempre nel rispetto dell’ambiente e degli standard sulle emissioni, anche studiati per essere inseriti nei centri delle città. L’impianto oggetto della collaborazione è ubicato in un centro industriale nel cuore della Scozia ed è stato progettato per alimentare una grande azienda chimica, la zona industriale adiacente e la rete elettrica nazionale.

La fornitura comprende diversi trasformatori in resina e un trasformatore di potenza in olio da 31,5 MVA con tensione primaria e secondaria di 11 kV e impedenza Zcc=25%, realizzato con un design unico per soddisfare a pieno le specifiche tecniche del progetto. La regolazione ±8×1,66% ha richiesto l’utilizzo di tre commutatori monofase con corrente di portata 2000 A. Gli avvolgimenti sono stati prodotti con cavi trasposti in parallelo ponendo particolare attenzione alla lavorazione della bobina per la regolazione con selettore grossolano.

Il nuovo impianto di cogenerazione sostituirà un impianto di energia a gas ormai giunto al termine della sua vita operativa. La tecnologia coinvolta è considerata da molti tecnici e ricercatori come la soluzione più sostenibile dal punto di vista ambientale per la gestione dei rifiuti urbani residui. Ogni anno, eviterà che 216.000 tonnellate di rifiuti domestici e commerciali entrino in discarica e convertirà invece i rifiuti in 79 GWh di elettricità verde e 81 GWh di calore sotto forma di vapore. Qualunque siano i cambiamenti in atto, ci sarà inevitabilmente un elemento di rifiuto residuo che deve essere smaltito in modo sicuro e pulito, senza la necessità di ricorrere a discariche o spedirli all’estero.


News

La soluzione ermetica per eccellenza

  • 29 Luglio 2021

Cassonetti di protezione IP56 per applicazioni in ambienti particolarmente critici I trasformatori isolati in resina e a secco non sono adatti per l’installazione all’esterno, a meno che non siano protetti da un cassonetto di protezione che può essere realizzato con lamiera decapata o zincata (ma anche in alluminio) e secondo il grado di protezione richiesto. […]

Continua

House Organ GBE / Edizione 2021

  • 4 Maggio 2021

  È finalmente online la nuova edizione dell’House Organ GBE. Per scoprire le novità e gli aggiornamenti in campo tecnico, i traguardi raggiunti nonostante le sfide di un anno particolarmente difficile, le forniture più rilevanti del 2020 e le collaborazioni con grandi partner per progetti degni di nota, Vi invitiamo a scaricare l’House Organ GBE […]

Continua

Trasformatori Eco 3+ con nucleo amorfo

  • 17 Marzo 2021

Trasformatori Eco 3+ con nucleo amorfo A partire dal 1° luglio 2021 tutti i costruttori di trasformatori dovranno attenersi rigorosamente alla produzione di trasformatori classificati con il termine Tier 2, fatta eccezione per alcune applicazioni, come prescritto nel regolamento N° 548/2014 con Fase 2. GBE da oltre 10 anni propone, tra i suoi prodotti, trasformatori […]

Continua
© 2014 GBE S.p.A Stabilimento e sede legale: Via Teonghio, 44 - 36040 Orgiano - Vicenza - Italy Capitale Sociale: Euro 1.000.000,00 i.v. P. I.V.A./CF IT02829300249 - REA 278537 - Registro Imprese Vicenza 26501/2000 Privacy policy